Unreal Engine 5

Unreal Engine 5: Epic Games sta privilegiando PS5?

Pochi giorni fa, Epic Games ha presentato al pubblico come sarà il motore grafico di prossima generazione. Stiamo parlando di Unreal Engine 5, esibita in anteprima mediante una tech demo incredibile, nonché ideale per mostrarci in maniera appropriata come sarà il nuovo motore grafico della compagnia e in esecuzione su PlayStation 5 – anche se, in realtà, ricordiamo che queste stupefacenti tecnologie dovrebbero riguardare tutte le console next-gen.

In questa presentazione abbiamo assistito alle grandi potenzialità originate da alcuni sistemi tecnologici come la tecnologia NaniteLumen e Niagara, in grado di supportare trame incredibilmente dettagliate, realizzate con un sistema di illuminazione dinamica e di comunicare meglio con l’ambiente circostante. Ciò che ha fatto più discutere di più sull’Unreal Engine 5, però, è stata la breve intervista che è stata affiancata a tale presentazione, avvenuta fra Geoff Keighley e Tim Sweeney, CEO di Epic. Precisamente, le risposte fornite non sono state pienamente apprezzate da molti spettatori. Il motivo è che l’evento è stato percepito come se fosse palesemente a favore di PlayStation.

Unreal Engine 5

Sicuramente, tutte le varie ipotesi di cospirazione e i dibattiti emersi dopo l’evento sono completamente avventati. La spiegazione più plausibile è che Epic ha una sorta di accordo di marketing in atto con Sony e PlayStation e dato che era un vero e proprio annuncio che mostrava agli spettatori il potenziale di PS5, è lecito pensare che la loro libertà espressiva fosse legata ad una clausula. Infatti, quando si partecipa ad una campagna di marketing, si riceve spesso l’obbligo di non menzionare o promuovere la concorrenza dell’entità con cui si ha stretto l’accordo. Ecco perché il team di Epic Games ha evitato di menzionare Xbox. Ma non dobbiamo dubitare che Unreal Engine 5 funzionerà anche su Xbox Series X, visto che sono stati proprio i membri di quel team, da Phil Spencer ad Aaron Greenburg, a dirlo dopo la presentazione.

Senza dimenticare che Epic Games ha lavorato a stretto contatto, e per molto tempo, anche con Microsoft e Xbox, per una delle serie di punta della console, ovvero Gears of War. Perciò, è palese che Xbox non è stata nominata per motivi di marketing e non per sminuire le capacità di quella console o per sottolinearne le mancanze. Lo conferma lo stesso Tim Sweeney che sul suo profilo Twitter scrive: “Le tecnologie Nanite e Lumen saranno supportate pienamente da PS e Xbox Series X e saranno eccezionali su entrambe”. Inoltre, sullo stesso post conferma direttamente anche il pieno supporto per PC di fascia alta.